ROBERTO FRANCA

pianista e compositore

About Me

Le mie origini, il mio percorso

Pianista e compositore nato a Fano, ha studiato presso il Conservatorio G.Rossini di Pesaro dove si è diplomato con il massimo dei voti, lode e menzione speciale nel 2002. È stato successivamente ammesso all’ Accademia pianistica internazionale “Incontri col Maestro” di Imola dove si è perfezionato coi Maestri Giovanni Valentini, Piero Rattalino e Boris Petrushansky ed ha studiato composizione col maestro Marco di Bari. Ha inoltre partecipato a numerose masterclass con i più importanti maestri a livello mondiale, tra i quali Louis Lortie, Zoltan Kocsis, Riccardo Risaliti, Joaquin Soriano e Andrei Gavrilov.

È vincitore di numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali, tra i quali il Concorso Pianistico Internazionale “Rospigliosi” di Lamporecchio, “Frechilla-Zuloaga Piano Competition” di Valladolid, “Rotary Velasquez Piano Competition” di Madrid, “Classical Pure Competition” di Vienna. La sua attività concertistica è stata sempre intensa, ha suonato nelle più importanti sale concertistiche italiane come il Teatro Regio di Parma, Teatro delle Muse di Ancona, Accademia Filarmonica di Bologna, Auditorium Pedrotti di Pesaro, Auditorium Gaber di Milano. All’estero è stato più volte invitato a Chisinau, nella Repubblica Moldova dove oltre a recitals cameristici ha suonato con l’orchestra il terzo concerto di Beethoven e il secondo di Prokofiev, sotto la direzione di Mihail Seichkin; inoltre ha tenuto recitals in Usa, Spagna e Croazia. Il suo interesse musicale è poliedrico, ha affrontato il Jazz e la musica rock, elaborando anche delle trascrizioni da concerto di celebri canzoni dei Queen che ha presentato con successo al festival Piano City di Milano dove viene regolarmente invitato.

Ha inoltre suonato a bordo di navi da crociera sia da solista che in formazioni cameristiche ed è stato maestro collaboratore delle classi di strumento al Conservatorio G. Verdi di Milano. Il suo interesse per la musica contemporanea lo ha portato ad essere protagonista di prime esecuzioni di nuove musiche; durante il festival Cremona Pianoforte nel brano “Piano Store” per sei pianoforti del compositore Massimo Giuntoli e a Milano assieme all’ Orchestra Cantelli nel brano “La fabbrica abbandonata” del compositrore Georg Katzer, sotto la direzione di Andrea Pestalozza.

Il suo debutto discografico è con l’etichetta discografica Urania Records ed è dedicato all’integrale delle musiche pianistiche originali di Chick Corea, includendo opere in prima registrazione mondiale.

Nel 2024 esce il suo secondo album, Queen Piano Transcriptions, contenente le proprie trascrizioni pianistiche dei Queen.

Fa parte del team dei musicisti di Candlelight Concerts by Fever, innovativa serie di concerti, esibendosi in Italia e in tutta Europa.

VIDEO

Alcune delle mie esibizioni

Chick-corea

Breathtaking Sounds and Music

20 Children’s Songs, Piano Fantasy, 5 Piano Music. – Chick Corea in veste di compositore, al pari di Chopin o Debussy, forse nessuno lo aveva mai considerato, essendo il suo nome legato soprattutto a tutto ciò che concerne il Jazz, in primo luogo l’improvvisazione. Questo album raccoglie alcune prime incisioni mondiali di un compositore che troppo a lungo è stato considerato espressione della sola musica jazz. È l’omaggio a un artista in grado di fondere nelle sue composizioni diversi generi e coniugare le esperienze di giganti del repertorio classico quali Bach e Debussy, con quelle di Bartok e Ligeti. Egli stesso, con una sua frase “This is… music”, sembra non voler catalogare le sue composizioni né in uno né in un altro genere.

Acquista adesso Buy Now (England) Buy Now (Japan) Buy Now (Canada & USA)

This album contains most iconic songs by Queen arranged at the Piano, mixing rock and classical style. It’s a contribution of originality that brings different styles and audiences closer together.